A+ A A-

Programma Corso

  • Hits: 6075

CORSO DI DIDJERIDOO A BOLOGNA

PROGRAMMA

 

Il Didjeridoo è un aerofano ad ancia labiale conosciuto e suonato fin dall’età della pietra dai popoli aborigeni dell’Australia del nord e tutt’ora usato sia nei complessi e sacri rituali cerimoniali di varie tribù dell'Arnehm Land, del Queens e di altre regioni del continente australiano. In occidente si è prestato alle più raffinate applicazioni del rock, dell'elettronica, del folk e del jazz moderni. Per la sua neutralità come “strumento”, per la sua potente evocatività, per la capacità viscerale di smuovere, attivare e incanalare energie tramite il particolare uso del respiro, la vibrazione e la modulazione del suono, il didjeridoo si è spesso rivelato come valido compendio nelle pratiche di conoscenza e consapevolezza di sé. Al fine di apprendere le basi e di approfondire tecnica, ritmica, sonorità e spontaneità di esecuzione, il corso proposto si articola in una lezione a cadenza settimanale, ciascuna da due ore circa ed è rivolto sia a principianti che ad avanzati. Il corso è tenuto da Gianni Placido, suonatore dal 1997 ed insegnante dal 2005 e promosso dall'associazione culturale Didjeridooing, di cui Gianni è presidente.

Il corso riflette per intero ed amplia il lavoro sintetizzato nel manuale didattico "Le Basi del Didjeridoo: corpo-respiro-ritmo"

Basi e principi:

- Cenni storici sul didjeridoo e la cultura aborigena australiana. Caratteristiche qualitative e stilistiche del didjeridoo. Differenze tra Yidaki e Didjeridoo, tra musica tradizionale e moderna;

- Respirazione circolare passiva;

- Studio dei quattro principi del didgeridoo: attenzione concentarta su di sè, corretto rapporto col corpo, col respiro e col ritmo;

Tecniche:

- Intervalli armonici ascendenti e discendenti: lingua, labbra, gola e diaframma;

- Intervalli melodici ascendenti e discendenti: uso della pressione e della mascella, trombe;

- Doppio inspiro e doppio colpo di guancia di lingua e di mascella;

- Wobble di guancia, di lingua e di mascella;

- Uso del diaframma;

- Tecniche per suoni definiti e avanzati: lo staccato su nota base e su tromba;

- Tecniche di "lingua morbida" e  gallopping: lingua extradentale e moltiplicazione del singolo suono;

- Cenni di Hard-Tongue Yidaki;

- Scrivere un ritmo;

Verranno forniti dei Didjeridoo ma, per questioni igieniche è preferibile portare il proprio personale. Il corso è supportato dalla consultazione del manuale didattico e dall'ascolto di brani atti all'approfondimento del lavoro svolto in classe.

 

Lezioni private euro 25 (1 ora circa)

Lezioni multiple euro 20 a persona (1 ora e mezza circa)